Pinterest | Superati i 10 milioni di pinners

Pinterest, il “visual social network” che si è affermato nel corso del 2011, consente di raccogliere, gestire e condividere fotografie e immagini. Il nome deriva dall’unione di pinboard (bacheca) e interest (interesse) e se ad agosto 2012 contava poco più di 1 milione di utenti, a febbraio 2012 si è arrivati a quota 11 milioni.

Al pari di altri social network, Pinterest rappresenta uno “strumento” di marketing? Quali possono essere i vantaggi per le aziende?Pinterest_marketing39

– Avere una “bacheca” su Pinterest per le aziende, vuol dire incrementare la visibilità dei prodotti e farsi promozione. Questo vale non solo per fotografi, illustratori e architetti alla ricerca di nuovi clienti ma anche per aziende in altri settori.

– L’aspetto social di Pinterest e la sua divisione per interessi, offrono la possibilità di trovare altre aziende nello stesso settore per nuove opportunità di business;

– Costruirsi una reputazione posizionandosi come esperti nella propria nicchia e scambiando consigli, commenti con altri pinners, serve ad essere considerati una fonte affidabile ed autorevole.

Ci sono delle criticità da tener presente? Sicuramente il focus sul contenuto visual pone alcuni problemi quando si tratta di imprese B2B. Se nel B2C l’utilizzo è più immediato e l’impatto che si può ottenere è maggiore, quando si ha a che fare con prodotti industriali è necessario rivedere l’approccio per arrivare a definire una propria modalità di utilizzo di Pinterest. Un ulteriore elemento da tener presente riguarda la possibilità di aprire delle brand pages. Twitter, Google+ e Facebook consentono di creare spazi dedicati al proprio business, Pinterest non presenta invece opportunità analoghe. Occorre quindi capire come sia possibile fare marketing per la propria azienda tramite la creazione di contenuti visual che possano in qualche modo rappresentare un inbound link rispetto al sito dell’impresa stessa.