Expogelato: un progetto doppiamente sostenibile

A distanza di 8 mesi dall’iniziativa che ha celebrato la filiera bergamasca del gelato artigianale, ExpoGelato torna a offrire un’occasione per esaltare le qualità benefiche di questo alimento. Questa volta tuttavia non si parla del suo apporto genuino ad una dieta sana, ma del buon esito di una solidarietà già intrapresa lo scorso anno e che oggi può dirsi davvero compiuta, grazie al coordinamento tra le parti ad opera di Multi-consult Srl, società di consulenza marketing di Bergamo.

Expogelato2015_Francesca-Perani-300x200.jpgGli allestimenti scenografici di ExpoGelato, che decoravano Piazza Matteotti, Sentierone e Via Crispi (chiostro Santa Marta) nel centro di Bergamo, sono stati donati per riallestire completamente il piazzale della scuola professionale AFP, del complesso del Patronato San Vincenzo.

Patrocinato da Expo Milano 2015 e promosso dalla CCIAA di Bergamo, ExpoGelato (15 maggio – 30 giugno) è stata un’occasione di consapevolezza nutrizionale, un omaggio a un prodotto geneticamente italiano, artigianale, regionale, vetrina di un’intera filiera made in Bergamo che coinvolge tutti i comparti del food, tradizione, agricoltura, tecnologia, design, packaging, marketing.

Il Patronato San Vincenzo è un’associazione che attraverso le proprie Sedi Operative (CFP) ha lo scopo di svolgere attività di formazione professionale, di educazione, di assistenza e di promozione sociale, con un riguardo particolare ai giovani e ai lavoratori curando la crescita umana e professionale, al fine di mantenere vivo il patrimonio ideale e gli indirizzi educativi e sociali di don Bepo.

Per aiutare questa realtà e contribuire al soddisfacimento delle richieste alimentari della struttura, ExpoGelato aveva regalato al Patronato il gelato artigianale non consumato durante il giorno (per un totale di 250kg in 45 giorni di evento). In questo modo, gli ospiti del Patronato hanno avuto un dessert fresco da accompagnare ai pasti e da gustare in compagnia con le altre persone.

Patronato_piazza_Francesca_Perani-200x300.jpgQuesta collaborazione con il Patronato aveva reso il gelato ancora più buono e la sua produzione ancora più sostenibile e si era poi concretizzata con la donazione, al termine del progetto, del materiale di allestimento della piazza di ExpoGelato, al fine di permettere loro di ricreare presso la propria sede una nuova agorà, luogo di incontro e di scambio tra gli ospiti della struttura.

Con una nuova interpretazione del progetto originale a cura dell’Architetto Francesca Perani e con la realizzazione a cura di Paolo Baraldi insieme ai ragazzi del Centro META del Patronato, il piazzale dell’istituto ha preso forma e colore grazie a 2 lastre in acrilico colorate e alle 40 sedute triangolari di gomma riciclata, utilizzate precedentemente come salotto nell’area Living in ExpoGelato in Piazza Giacomo Matteotti.

Il riutilizzo del morbido e inaspettato materiale che ha ricoperto il Living di ExpoGelato dimostra come il mondo del gelato artigianale bergamasco sia attento alla sostenibilità e alla valorizzazione del territorio, dove tutto va condiviso e nulla va sprecato: un esempio di riuso virtuoso realizzato a costo zero.

 

Ph copertina: Paolo Baraldi

Ph gallery: Francesca Perani